News

Tour evento 2015, Sandro Fresi apre il ventennale della sua carriera musicale a Santa Teresa con “Speradifoli”. Progetto finanziato dal Comune e patrocinato dall’Unesco, in occasione della “Giornata internazionale della Lingua madre”.
locandina Speradifoli_Stg_Sandro Fresi_pp

Sandro Fresi, apre il ventennale tour della sua carriera musicale a Santa Teresa Gallura. Il Comune finanzia il progetto, patrocinato dall’Unesco, “Speradifoli – fiabe nei suoni di un raggio di luce”. Venerdì 27 febbraio, alle 18.30, nella sala conferenze della biblioteca comunale “Grazia Deledda”, con il musicista e ricercatore gallurese si esibiranno Daniela Bandinu (contastorie) e Mary D’Alessandro (liuto). Il polistrumentista Sandro Fresi suonerà la ghironda “narrante”.

L’amministrazione comunale di Santa Teresa, con il sindaco Stefano Pisciottu e l’assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione, Giampaola Onano, hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa dell’associazione culturale tempiese Iskeliu. Si inserisce perfettamente nelle celebrazioni della “Giornata internazionale della Lingua madre”.

Il Comune teresino ogni anno promuove iniziative sul plurilinguismo. Questa volta ha deciso di valorizzare la lingua sardo/gallurese attraverso Sandro Fresi e le fiabe appartenenti all’immaginario magico della Gallura. I racconti sono arricchiti da tavole dipinte da Simone Sanna, che cura anche le scenografie. Ogni passaggio è scandito dal suono di antichi strumenti popolari: cornamusa, flauto di corno di capra o la ghironda. Al termine dell’esibizione verrà fatto un breve accenno sull’attività dello sportello linguistico gallurese di Santa Teresa, sarà distribuito al pubblico l’adesivo “Eu faeddhu Gaddhuresu”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *